Progetti europei: REACTivating European Citizenship

  • Comune:
  • Provincia:
  • Codice ISTAT:
  • Abitanti:
  • Superficie:
  • Densità:
  • Altitudine:
  • Sindaco:
  • Sito web:
L’idea del progetto REACT è iniziata dalla precedente collaborazione tra le città e dalle relazioni internazionali già istituite dalle autorità e dalle istituzioni locali. I Partner intendevano sviluppare la loro cooperazione su questioni di cittadinanza, riduzione degli stigmi etnici, integrazione e dialogo interculturale, creando un primo nucleo di una rete tematica che si espande nel tempo ai nuovi partner, creando forme di cooperazione di lunga durata e rafforzando l’interazione tra città e Le istituzioni dell’UE. Il progetto è stato svolto sia a livello locale che europeo ed è stato il frutto del lavoro di una partership di grande valore e di un impegno profuso da tutti in maniera competente e di grande qualità. Eravamo rappresentativi dei diversi approcci con una pluralità di visioni territoriali che comprendono tutte le realtà territoriali europee da quelle mediterranea, al nord Europa, ai Balcani e  con un focus su paesi candidati come l’Albania che vivono il tema con una dimensione rovesciata rispetto alla realtà  europea. Nei molteplici incontri organizzati di volta in volta nel Paese di ogni partner si sono individuate le cosiddette “buone prassi”. Ne è emerso che esse sono per i migranti un tassello fondamentale delle politiche sociali perché contribuiscono in maniera rilevante alla costruzione e al mantenimento dell’attuale e futura coesione sociale. Queste, inoltre, vanno inquadrate nella cornice di tipologie di welfare, come quelli del sud Europa, che hanno una tendenza sempre più localistica a differenza di quelli del nord Europa. Questa differenza è stata notata anche nei meeting di REACT, dove sono emerse le maggiori difficoltà nella gestione dei migranti sia in Italia, sia in Paesi di passaggio come Albania, Grecia e Croazia, a differenza di Paesi dove le politiche sociali e dell’immigrazione sono più coese come in Francia, Belgio e Svezia. In ogni caso in tutti i Paesi coinvolti dal progetto è emerso il ruolo fondamentale, spesso complementare a quello degli enti locali, del Terzo Settore, che ha così accresciuto nel tempo la propria importanza e autorevolezza. Un ringraziamento va quindi a tutti i partner per il lavoro svolto da parte di ANCI Abruzzo che ha coordinato da capofila il Progetto REACT Di seguito, si può trovare il plico informativo con una breve descrizione dei meeting organizzati nell’ambito del progetto. REACTitaliano / REACT Template english / REACTivating European citizenship Handbook        
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

COMMENTS