Per il quarto anno i sindaci aprono la parata ai Fori Imperiali. Decaro: “Un grande onore”

  • Comune:
  • Provincia:
  • Codice ISTAT:
  • Abitanti:
  • Superficie:
  • Densità:
  • Altitudine:
  • Sindaco:
  • Sito web:

L'immagine può contenere: 4 persone, persone che sorridono, persone in piedi, cielo e spazio all'aperto

“Anche quest’anno le fasce tricolori hanno sfilato in onore della nostra Repubblica. Questa fascia, per noi sindaci, è il simbolo più caro e importante, perché rappresenta la voglia delle nostre comunità, piccole o grandi, di sentirsi orgogliosamente unite nel tricolore. E’ ogni anno un grande onore e un’emozione sfilare per celebrare questa festa. Una festa in cui tutti gli italiani si riconoscono, come testimonia ogni 2 giugno la folta e sentita partecipazione popolare”. Così il presidente dell’Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro, commenta la giornata al termine della parata organizzata ai Fori Imperiali, in occasione della Festa della Repubblica. Per il quarto anno consecutivo, oltre 300 sindaci provenienti da tutta Italia si sono ritrovati ai piedi del Colosseo per passare in rassegna davanti al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. La parata di quest’anno aveva come punto centrale il tema dell’inclusione e i sindaci, dopo aver aperto la rivista, hanno seguito la sfilata delle Forze armate dalle tribune poste di fronte alle più alte autorità dello Stato. Insieme al presidente Decaro, erano presenti, tra gli altri, il vicepresidente vicario e sindaco di Valdengo, Roberto Pella, il presidente del Consiglio nazionale, Enzo Bianco, i sindaci di Arezzo, Alessandro Ghinelli, di Palermo, Leoluca Orlando, di Belluno, Jacopo Massaro e di Senigallia, Maurizio Mangialardi. Con loro numerosi amministratori di piccoli Comuni e di città, a conferma del ruolo centrale dei primi cittadini nella catena istituzionale della Repubblica, quale primo presidio e riferimento piu’ vicino ai cittadini. Il videoracconto della giornata
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   

COMMENTS