Seguici su:
Share on facebook
Facebook
Share on linkedin
LinkedIn
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

 Presentazione del Libro “Manuale operativo sugli appalti “Una guida completa, dal bando al contratto Pescara 8 giugno ore 18 – Libreria dell’Università

Gli autori 

Dott. Marco Terrei Consulente senior in società partecipate. 30 anni nella  Pubblica Amministrazione di cui gli ultimi 10 nella gestione di appalti pubblici. Pubblica regolarmente articoli su riviste giuridiche nella materia degli  appalti, grazie alla profonda conoscenza del diritto amministrativo, e ha acquisito  una lunga esperienza nell’organizzazione e gestione di procedure che hanno ad  oggetto interventi realizzati a mezzo Partenariato Pubblico Privato. Tiene, da tempo, corsi di formazione ed aggiornamento ad utenti di vari enti  pubbliche e società private. 

Avv. Rosalia Terrei Avvocato da circa 11 anni, con esperienza in ambito  civilistico. Ha svolto corsi di formazione in enti privati accreditati per il  conseguimento di attestati professionalizzanti. Inoltre ha prestato consulenza  presso pubbliche amministrazioni in materia di diritto delle persone e familiare. 

Attualmente frequentate del corso abilitante (COA VI) alla professione di  segretario comunale. 

L’opera 

Il manuale ha l’obbiettivo di accompagnare gli operatori della PA e i soggetti  privati nella predisposizione e gestione della procedura d’appalto. Priva di  tecnicismi l’opera accompagna, attraverso esempi pratici, il lettore già nella fase  iniziale in cui è necessario scegliere la procedura in ragione dell’oggetto della  gara. Viene descritta con dovizia di particolari la fase di predisposizione della  documentazione amministrativa e tecnica da pubblicare e per ogni documento è  data, in forma sintetica, una descrizione del documento e della sua funzione nella  procedura. Per quanto riguarda gli operatori economici, a questi è dedicata  un’intera sezione che analizza la modalità di compilazione della documentazione  e la sua presentazione nella fase della propria candidatura, con particolare  attenzione alle fattispecie che nel tempo sono state oggetto di contenzioso  amministrativo.  

Alla fase della gara è dedicata una parte corposa del testo nel quale ogni  momento viene descritto dettagliatamente avendo cura di accompagnare ognuna  di queste fasi con le più recenti sentenza dei tribunali amministrativi. All’uopo  sono stati dedicati focus di approfondimento volti a chiarire questioni dibattute.

A Pina per averci supportato e sopportato

INDICE GENERALE 

Introduzione 

Capitolo Primo 

Ambito di applicazione e definizioni 

1.1. Il Codice degli Appalti e le Direttive ……………………………………………………………21 1.2. L’articolo 35 e le soglie ………………………………………………………………………………22 1.2.1. FOCUS istituti a confronto: rinnovo art. 35 comma quarto e proroga art. 106,  comma undici. …………………………………………………………………………………………………24 1.3. L’Appalto………………………………………………………………………………………………….25 1.4. La concessione…………………………………………………………………………………………..28 1.5. I Servizi…………………………………………………………………………………………………….31 1.6. Le Forniture ………………………………………………………………………………………………31 1.7. I Lavori …………………………………………………………………………………………………….32 

Capitolo Secondo 

Le procedure: dall’idea all’oggetto 

2.1. Le procedure ……………………………………………………………………………………………..35 2.2. Modalità di acquisto di lavori, beni e servizi …………………………………………………37 2.3. Aperta ………………………………………………………………………………………………………39 2.4. Ristretta…………………………………………………………………………………………………….40 2.4.1. FOCUS – procedura aperta vs procedura ristretta ………………………………………..40 2.5. Procedura competitiva con negoziazione ………………………………………………………42 2.6. Procedura negoziata senza pubblicazione del bando ………………………………………43 2.7. Dialogo competitivo …………………………………………………………………………………..44 2.8. Partenariato per l’innovazione……………………………………………………………………..45 2.8.1. FOCUS: L’inversione procedimentale ……………………………………………………….46 2.9. Altre forme di acquisizione di lavori, servizi e beni ……………………………………….48 2.10. Accordo Quadro ………………………………………………………………………………………48 2.10.1. FOCUS – l’accordo quadro e la convezione quadro…………………………………..49 2.11. Sistema dinamico di acquisizione ………………………………………………………………51 2.12. Le aste elettroniche…………………………………………………………………………………..52 2.13. Cataloghi elettronici …………………………………………………………………………………54 2.14. Le piattaforme elettroniche di negoziazione nella Direttiva Europea e nella  

normativa nazionale………………………………………………………………………………………….55 2.14.1. FOCUS – i costi delle piattaforme di negoziazione ……………………………………57

Capitolo Terzo 

Gli affidamenti sotto soglia 

3.1. Gli appalti sotto soglia di cui all’articolo 36 ………………………………………………….59 3.2. Modifiche all’art. 36 apportate dalla L. 120/2020 e L. 108/2021 ……………………..61 3.3. Le procedure di affidamento diretto e negoziate…………………………………………….62 3.3.1. Scheda affidamento mediante procedura negoziata ex art. 36, co. 2, lett. a),  

(art. 1, co. 2, lett. b) della legge 120/2020 come integrato dall’art. 51, co. 1, lett. a)  della legge 108/2021) ……………………………………………………………………………………….63 3.3.2. Scheda affidamento mediante procedura negoziata ex art. 36, co. 2, lett. b),  c), c. bis) (art. 1, co. 2, lett. b) della legge 120/2020 come integrato dall’art. 51, co.  1, lett. a) della legge 108/2021)………………………………………………………………………….66 3.3.3. Scheda affidamento mediante procedura negoziata ex art. 36, co. 2, lett. d)  (art. 1, co. 2, lett. b) della legge 120/2020 come integrato dall’art. 51, co. 1, lett. a)  della legge 108/2021) ……………………………………………………………………………………….72 3.4. L’indagine di mercato e consultazioni preliminari di mercato………………………….77 

Capitolo Quarto 

I livelli di progettazione e la documentazione tecnica 

4.1. Premessa …………………………………………………………………………………………………..79 4.2. La progettazione dei lavori e dei servizi nel Codice dei contratti……………………..80 4.2.1. Art. 21 – Programma delle acquisizioni delle stazioni appaltanti……………………81 4.2.2. Art. 23 – Livelli della progettazione per gli appalti, per le concessioni di  

lavori nonché di servizi……………………………………………………………………………………..83 4.2.3. Art. 24 – Progettazione interna ed esterna alle amministrazioni aggiudicatrici  in materia di lavori pubblici ………………………………………………………………………………91 4.2.4. Art. 25 – Verifica preventiva dell’interesse archeologico………………………………94 4.2.5. Art. 26 – Verifica (e validazione) preventiva della progettazione ………………….98 4.2.6. Art. 27 – Procedure di approvazione dei progetti relativi ai lavori………………..100 4.3. La documentazione tecnica allegata alla progettazione di cui al D.P.R.  207/2010 ……………………………………………………………………………………………………….103 4.3.1. Art. 14 – Studio di fattibilità ……………………………………………………………………103 4.3.2. Art. 16 – Quadro economico……………………………………………………………………106 4.4. Progetto Preliminare …………………………………………………………………………………107 4.4.1. Art. 18 – Relazione illustrativa ………………………………………………………………..108 4.4.2. Art. 19 – Relazione tecnica ……………………………………………………………………..110 4.4.3. Art. 20 – Studio di pre-fattibilità ambientale ……………………………………………..111 4.4.4. Art. 21 – Elaborati grafici ……………………………………………………………………….112 4.4.5. Art. 22 – Calcolo sommario della spesa e quadro economico-finanziaria ……..115

4.4.6. Art. 23 – Capitolato speciale d’appalto e prestazionale del progetto  preliminare…………………………………………………………………………………………………….115 4.5. Progetto Definitivo …………………………………………………………………………………..116 4.5.1. Art. 25 – Relazione generale del progetto definivo …………………………………….117 4.5.2. Art. 26 – Relazioni tecniche e specialistiche del progetto definitivo……………..118 4.5.3. Art. 27 – Studio di impatto ambientale e studio di fattibilità ambientale ……….120 4.5.4. Art. 28 – Elaborati grafici del progetto definitivo ………………………………………121 4.5.5. Art. 29 – Calcolo delle strutture e degli impianti………………………………………..124 4.5.6. Art. 30 – Disciplinare descrittivo e prestazionale degli elementi tecnici del  progetto definitivo ………………………………………………………………………………………….125 4.5.7. Art. 31 – Piano particellare di esproprio ……………………………………………………125 4.5.8. Art. 32 – Elenco dei prezzi unitari, computo metrico estimativo e quadro  economico del progetto definitivo…………………………………………………………………….126 4.6. Progetto Esecutivo……………………………………………………………………………………128 4.6.1. Art. 34 – Relazione generale del progetto esecutivo …………………………………..129 4.6.2. Art. 35 – Relazioni specialistiche……………………………………………………………..129 4.6.3. Art. 36 – Elaborati grafici del progetto esecutivo……………………………………….130 4.6.4. Art. 37 – Calcoli esecutivi delle strutture e degli impianti …………………………..130 4.6.5. Art. 38 – Piano di manutenzione dell’opera delle sue parti…………………………..132 4.6.6. Art. 39 – Piano di sicurezza e di coordinamento e quadro di incidenza della  manodopera …………………………………………………………………………………………………..134 4.6.7. Art. 40 – Cronoprogramma ……………………………………………………………………..135 4.6.8. Art. 41 – Elenco dei prezzi unitari ……………………………………………………………135 4.6.9. Art. 42 – Computo metrico estimativo e quadro economico ………………………..135 4.6.10. Art. 43 – Schema di contratto e capitolato speciale d’appalto…………………….136 

Capitolo Quinto 

Gli operatori economici 

5.1. Premessa …………………………………………………………………………………………………139 5.2. L’avvalimento………………………………………………………………………………………….139 5.3. Subappalto ………………………………………………………………………………………………140 5.4. L’Art. 45 – Operatori economici…………………………………………………………………140 5.5. Art. 46 – Operatori economico per l’affidamento dei servizi di ingegneria ed  

architettura …………………………………………………………………………………………………….141 5.6. Art. 47 – Requisiti per la partecipazione dei consorzi alle gare ………………………142 5.7. Scheda – i consorzi stabili e la dimostrazione del possesso dei requisiti………….143 5.8. Art. 48 – Raggruppamenti temporanei e consorzi ordinari di operatori  

economici………………………………………………………………………………………………………144 5.9. Scheda – RTI/ATI la dimostrazione del possesso dei requisiti……………………….145

Capitolo Sesto 

La documentazione amministrativa 

6.1. Premessa …………………………………………………………………………………………………147 6.2. Il bando e gli Avvisi di gara ………………………………………………………………………147 6.3. Il punto sulla giurisprudenza ……………………………………………………………………..148 6.4. Scheda – Articolazione del testo del bando per la pubblicazione sulla GURI …..149 6.5. Il disciplinare …………………………………………………………………………………………..150 6.5.1. Il punto sulla giurisprudenza …………………………………………………………………..151 6.6. Scheda – Modello di disciplinare di gara……………………………………………………..151 6.7. La lettera d’invito …………………………………………………………………………………….156 6.8. Scheda – Modello di lettera d’invito – professionista …………………………………….156 6.9. Il DGUE………………………………………………………………………………………………….159 6.10. L’istanza di partecipazione dell’operatore …………………………………………………160 6.10.1. Il modulo di partecipazione alla gara (predisposto dalla stazione  

appaltante) …………………………………………………………………………………………………….161 6.10.2. La richiesta di partecipazione alla gara (redatta dal concorrente)……………….161 6.11. Le dichiarazioni rilasciate a mezzo del D.P.R. 445/2000 …………………………….162 6.12. La polizza provvisoria …………………………………………………………………………….162 6.12.1. Il punto sulla giurisprudenza …………………………………………………………………163 6.13. La polizza definitiva e altre garanzie…………………………………………………………164 6.14. I bilanci…………………………………………………………………………………………………165 6.15. Focus – varianti vs proposte migliorative ………………………………………………….165 6.16. Il Piano Economico Finanziario ……………………………………………………………….166 6.17. Attestazioni di avvenuto servizio/esecuzione lavori per conto di PA…………….167 6.18. La bozza di contratto di concessione e di convenzione………………………………..167 

Capitolo Settimo 

Il bando di gara predisposizione e compilazione 

7.1. Informazioni propedeutiche per l’operatore economico ………………………………..169 7.1.1. Comunicazioni………………………………………………………………………………………169 7.1.2. Termini ………………………………………………………………………………………………..170 7.2. Oggetto dell’appalto …………………………………………………………………………………171 7.2.1. Criticità sull’oggetto………………………………………………………………………………171 7.3. Codici CPV……………………………………………………………………………………………..172 7.3.1. Codici CPV in vigore …………………………………………………………………………….172 7.3.2. Che cos’è il CPV? ………………………………………………………………………………….173 7.4. Lotto unico o Gara Multilotto…………………………………………………………………….173 7.5. Importo dell’appalto e descrizione dei Lavori/tipologia dei servizi…………………174

7.6. Tipologia dei servizi, descrizione dei Lavori e fornitura di beni …………………….175 7.6.1. Tipologia dei Servizi ……………………………………………………………………………..175 7.6.2. Fornitura di beni ……………………………………………………………………………………176 7.6.3 Lavori e la S.O.A……………………………………………………………………………………176 7.6.3.1. Le scadenze della S.O.A………………………………………………………………………177 7.6.3.2. Criticità sulla validità ………………………………………………………………………….178 7.6.3.3. Criticità sulla scadenza ………………………………………………………………………..179 7.6.3.4. Criticità in relazione ai raggruppamenti ed ai consorzi…………………………….180 7.6.3.5. La S.O.A. e Categorie………………………………………………………………………….180 7.6.3.6. Focus sulla categoria OG11………………………………………………………………….181 7.6.3.7. La S.O.A. e la categoria prevalente……………………………………………………….182 7.6.3.8. LA S.O.A. e le categorie scorporabili ……………………………………………………183 7.6.3.9. Scheda: esempi di Categorie Prevalenti, Categorie Scorporabili e Super 

Specialistiche …………………………………………………………………………………………………183 7.6.4. Le Opere Specialistiche ………………………………………………………………………….186 7.6.5. L’avvalimento e le Opere Specialistiche…………………………………………………..187 7.6.6. Le altre Opere Specialistiche…………………………………………………………………..189 7.6.6.1. Focus: Appalti di lavori con importi inferiori a 150.000 euro …………………..189 7.6.6.2. Scheda: Esempi di partecipazione alla gara ……………………………………………190 7.7. Incremento “automatico” delle Classifiche ………………………………………………….191 7.8. Opzioni di rinnovo……………………………………………………………………………………192 7.9. Codici NUTS …………………………………………………………………………………………..192 7.10. Modalità di determinazione del corrispettivo: a corpo o a misura (per i lavori) 

…………………………………………………………………………………………………………………….193 7.11. Tempo previsto per la realizzazione dei lavori e durata del servizio ……………..193 7.12. Il Direttore dei Lavori……………………………………………………………………………..194 7.13. Il Direttore dell’Esecuzione……………………………………………………………………..195 7.14. Modalità di scelta del contraente: criterio di aggiudicazione………………………..195 7.14.1. Minor prezzo……………………………………………………………………………………….196 7.14.2 Offerta Economicamente Più Vantaggiosa – OEPV………………………………….198 7.14.2.1. Offerta anomala nell’OEPV ……………………………………………………………….203 7.14.2.2. Divieto di Offerta a rialzo nell’OEPV………………………………………………….204 7.15. Le Centrali di Committenza …………………………………………………………………….205 7.16. Soggetti ammessi alla selezione ……………………………………………………………….207 7.16.1. Il professionista come Operatore Economico ………………………………………….208 7.16.2. I professionisti “associati” …………………………………………………………………….209 7.17. I requisiti di partecipazione ……………………………………………………………………..210 7.17.1. Requisiti di ordine generale…………………………………………………………………..210 7.17.2. Motivi di esclusione di cui all’art. 80……………………………………………………..210 7.17.3. Scheda: modello di dichiarazione ex art. 80…………………………………………….211 7.17.4. Sui reati da indicare ……………………………………………………………………………..212

7.17.5. La Black List ………………………………………………………………………………………214 7.17.6. Le Attività a forte rischio di infiltrazione mafiosa ……………………………………214 7.17.7. La White list ……………………………………………………………………………………….215 7.18. Requisiti di idoneità professionale ……………………………………………………………216 7.18.1. Oggetto sociale e attività esercitata ………………………………………………………..216 7.18.2. Criticità sull’oggetto sociale e attività effettivamente svolta ……………………..217 7.19. Requisiti di idoneità professionale: Le professioni regolamentate ………………..217 7.19.1. ANAC e requisiti di idoneità Professionale …………………………………………….218 7.19.2. Proporzionalità dei requisiti di idoneità professionale ………………………………219 7.20. Requisiti di capacità economico/finanziaria……………………………………………….219 7.20.1. Sul Fatturato minimo……………………………………………………………………………220 7.20.2 Sul fatturato globale………………………………………………………………………………222 7.21. Requisiti di idoneità: servizi identici o servizi analoghi ………………………………224 7.22. Requisiti di capacità di tecnico/professionali……………………………………………..224 7.23. I Mezzi di Prova …………………………………………………………………………………….225 7.24. Garanzia provvisoria……………………………………………………………………………….225 7.25. Garanzia definitiva …………………………………………………………………………………227 7.26. Istituti particolari di partecipazione: avvalimento e subappalto…………………….229 7.26.1. L’Avvalimento…………………………………………………………………………………….229 7.26.1.1. Sull’avvalimento di garanzia e tecnico operativo ………………………………….231 7.26.2. Il subappalto ……………………………………………………………………………………….233 7.26.2.1. Il punto di arrivo sui limiti al subappalto ……………………………………………..233 7.27. Il Pagamento in favore dell’autorità ………………………………………………………….236 7.28. Il CIG – Codice Identificativo di Gara ………………………………………………………239 7.29. Il Codice Unico di Progetto (CUP) …………………………………………………………..240 7.30. Codice Unico di Intervento (CUI)…………………………………………………………….242 7.31. Il PassOE ………………………………………………………………………………………………242 7.32. Responsabile Unico del Procedimento (RUP) ……………………………………………243 

Capitolo Ottavo 

Suggerimenti per la compilazione della documentazione di gara 

8.1. Come compilare la documentazione …………………………………………………………..245 8.2. Sulla firma digitale …………………………………………………………………………………..248 8.3. Recapito del plico …………………………………………………………………………………….249 8.3.1. Criticità sul recapito del plico e sui problemi di rete ………………………………….250

Capitolo Nono 

La prima seduta di gara 

9.1. Premessa …………………………………………………………………………………………………253 9.2. L’oggetto della seduta ………………………………………………………………………………254 9.3. La partecipazione alla seduta di gara…………………………………………………………..254 9.4. Poteri e limiti del concorrente in seduta di gara ……………………………………………255 

Capitolo Decimo 

Ammissione o esclusione alla seconda fase 

10.1. Premessa ……………………………………………………………………………………………….259 10.2. Articolo 29 e del Codice dei Contratti……………………………………………………….259 10.3. Scheda: la qualificazione degli atti amministrativi ……………………………………..261 

Capitolo Undicesimo 

La seconda seduta di gara 

11.1. Premessa ……………………………………………………………………………………………….263 11.2. FOCUS: commissione giudicatrice vs seggio di gara ………………………………….263 11.3. L’oggetto della seduta …………………………………………………………………………….264 11.4. La commissione di gara e i commissari …………………………………………………….264 11.4.1. Modalità di individuazione……………………………………………………………………264 11.4.2. La verifica e la nomina dei commissari della commissione giudicatrice……..264 11.4.3. Il RUP e la Commissione Giudicatrice …………………………………………………..266 11.5. Analisi dell’offerta tecnica ………………………………………………………………………270 11.5.1. Criteri, sub-criteri e assegnazione dei punteggi al progetto tecnico ……………270 11.5.2. Scheda: Criteri di valutazione qualitativi ………………………………………………..272 11.6. Criteri di valutazione dell’offerta economica……………………………………………..275 11.7. La riparametrazione………………………………………………………………………………..283 11.8. La doppia Riparametrazione…………………………………………………………………….285 11.9. Le premialità………………………………………………………………………………………….286 11.10. FOCUS – varianti vs proposte migliorative ……………………………………………..287 11.11. Ufficializzazione dei punteggi assegnati alle offerte tecniche …………………….288 

Capitolo Dodicesimo 

La terza seduta di gara 

12.1. L’oggetto della seduta …………………………………………………………………………….291 12.2. I metodi indicati dall’ANAC nelle Linee Guida n. 3 …………………………………..292

12.2.1. Gruppo A – delle formule interdipendenti ………………………………………………292 12.3. Scheda: metodi di valutazione dei criteri quantitativi ………………………………….296 12.4. Offerta anomala ……………………………………………………………………………………..298 12.4.1. Il sub procedimento di verifica dell’anomalia………………………………………….299 12.4.2. Anomalia dell’offerta con il minor prezzo ………………………………………………299 12.4.3. Anomalia dell’offerta nelle procedure con l’OEPV………………………………….301 12.4.4. FOCUS – la marca da bollo (nell’offerta economica e non solo)……………….302 12.4.5. FOCUS – I costi della sicurezza aziendale………………………………………………303 12.5. I costi e gli oneri aziendali della sicurezza…………………………………………………304 12.5.1. Sugli oneri della sicurezza: Tabella degli oneri ……………………………………….305 

Capitolo Tredicesimo 

Proposta di aggiudicazione, verifiche e stipula 

13.1. La proposta di aggiudicazione………………………………………………………………….309 13.2. Le verifiche……………………………………………………………………………………………309 13.3. La stipula ………………………………………………………………………………………………312 

 

Link per seguire la diretta streaming

Clicca per accedere

Prenota il tuo posto all'evento " Presentazione del Libro “Manuale operativo sugli appalti “Una guida completa, dal bando al contratto Pescara 8 giugno ore 18 – Libreria dell’Università"